L’anello intorno all’Enza

Una passeggiata in bicicletta tra Monticelli e Mamiano

di Silvia Ugolotti

Equilibrio e voglia di libertà, le due ruote sono il motore coscienzioso e silenzioso di chi ama spostarsi con lentezza, un modo di viaggiare leggero. “È andando in bicicletta che impari meglio i contorni di un paese, perché devi sudare sulle colline e andare giù a ruota libera nelle discese”, scriveva Hemingway. Ciclabili sempre più efficienti e tour a tema, l’Emilia Romagna è una terra di grandi ciclisti e splendidi percorsi.
Dalle Terme di Monticelli parte un itinerario ad anello che costeggia a tratti il fiume Enza. Lungo 37 chilometri forma 8 sulla carta geografica e unisce siti interessanti e molto diversi tra loro. Semplice con qualche saliscendi è in parte su ciclabile e in parte su viabilità minore e spiste fluviali. L’ha ideato e descritto Claudio Peroni nel primo volume “Guida alle più belle ciclovie e piste ciclabili in Emilia Romagna” (Ediciclo Editore).

 

Dalle Terme all’arte

Dal centro termale di Monticelli per via Monte si raggiunge Piazza e poi la Corte di Mamiano di Traversetolo seguendo la ex statate 513 (piuttosto trafficata) e via Sbarra. È qui la Fondazione Magnani-Rocca la villa dei capolavori: circondata da un parco con alberi secolari e pavoni, custodisce opere d’arte e pezzi d’antiquariato raccolti da Luigi Magnani, grande intellettuale, appassionato collezionista e uomo d’arte. La casa museo unisce i quadri dei grandi maestri del passato come Francisco Goya Albrecht Dürer, Rubens, Van Dyck e Tiepolo. Ma anche capolavori di scultura di Antonio Canova e Manzù. La collezione, varia ed eclettica, rispecchia l’approccio di Luigi Magnani nei confronti delle opere d’arte: privo di barriere, con interessi per ogni periodo storico e per gli artisti che hanno saputo ricreare la purezza formale: Giorgio Morandi più di tutti, l’amico pittore le cui opere sono esposte al piano superiore insieme a tele di Monet, Cézanne e Renoir. Durante l’anno mostre temporanee arricchiscono il percorso. Il calendario è sul sito internet (magnanirocca.it).
Tornado a Piazza si prosegue verso lo snodo di Basilicagoiano e si arriva agli imponenti argini dell’Enza: una piccola deviazione porta a Montecchio Emilia.

Storia e paesaggi

Piccolo e raccolto il paese di Montecchio Emilia si visita in un paio d’ore. Ha strade piccole e acciottolate, case ben tenuta e la Rocca, che fu teatro di aspre battaglie, più volte assediata ed espugnata prima di finire sotto il dominio estense, a partire dal XVII secolo. Entrare nella Rocca significa respirare l’atmosfera medievale.
Si riprende la sponda sinistra del fiume su strada bianca, passa sotto al primo arco del ponte della provinciale e costeggiando il galoppatoio per arrivare a Montechiarugolo. Una salita conduce al castello. È aperto al pubblico con visite guidate a pagamento da marzo a novembre, e nei restanti mesi su prenotazione. Il tour comprende la visita dell’appartamento di rappresentanza (Salone delle feste, Camera di Mezzo, delle Sirene, dei Gatti), del loggiato quattrocentesco sull’Enza, della camera picta del Baglione e del camminamento di ronda sugli spalti (castellodimontechiarugolo.it). Una sosta gourmet è d’obbligo all’Osteria Pecora Nera (osteriadellacapra.it). La sperimentazione nell’uso dei prodotti locali si unisce allo studio della storia e della cultura delle terre emiliane per portarne in tavola la genuinità. Da provare i guancialetti di maiale brasati al balsamico. Da qui si prosegue per Basilicagoiano e poi Monticelli Terme.

Vuoi ricevere novità e offerte esclusive?
Iscriviti alla nostra newsletter.

    Cosa stai
    cercando?

    Cerca nel sito prodotti, trattamenti e informazioni utili.

    CONTATTI

    Hai bisogno di informazioni? 

    Invia una MAIL

    CHIAMA

    Orari del centralino: 

    LUNEDÌ-VENERDÌ: 8:00 – 16:30

    SABATO:  9:00 – 12:00

    Listino Riabilitazione

    ORARI DI APERTURA

    Consulta gli orari delle nostre strutture, costantemente aggiornati.

    PISCINE

    Tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:00

    Alcune piscine sono aperte con orari alternati (mattina-pomeriggio). Consulta gli orari completi per maggiori informazioni. 

    TERME

    Giorni feriali: 8.00 – 12:00 / 15:00 – 17:00, dalle 12:00 alle 15:00 presso i reparti dell’Hotel delle Rose.

    Domenica e festivi (solo presso l’Hotel delle Rose): dalle 8.00 alle 11.00.

    CENTRO RIABILITATIVO

    Da lunedì a venerdì: dalle 8.00 alle 15.00.
    Sabato: dalle 8.00 alle 12.00.

    Prenota Le Cure

    Prenota Hotel

    Hotel delle Rose****

    Hotel delle Terme***

    Prenota le tue cure

    Invia una richiesta compilando il modulo. Un nostro operatore ti risponderà nel più breve tempo possibile.

      Seleziona il tipo di cura

      I tuoi dati personali

      Data di Arrivo desiderata

      La tua richiesta

      I campi contrassegnati da (*) sono obbligatori.