Terme e salute femminile: tutti i benefici

Terme e salute femminile: tutti i benefici

Le acque delle Terme di Monticelli hanno proprietà antinfiammatorie, idratanti e lenitive e ogni giorno vengono utilizzate come terapia naturale per curare o alleviare disturbi di diverso genere, anche di tipo ginecologico. In questo articolo approfondiamo i temi legati a terme e problematiche femminili.

La salute della donna passa anche dalle terme.

Le secolari acque delle Terme di Monticelli hanno proprietà antinfiammatorie, idratanti e lenitive e ogni giorno vengono utilizzate come terapia naturale per curare o alleviare disturbi del respiro, della pelle e legati al movimento.

Non tutti sapranno però che l’azione sinergica delle due acque termali di Monticelli, la prima sulfurea e la seconda salsobromoiodica,  svolge un ruolo importante anche nelle affezioni ginecologichecon un effetto positivo sull’apparato urogenitale.

Acque in cui immergersi e respirare, fonte di salute e di benessere, senza alcuna controindicazione e dagli effetti che durano nel tempo.

Ma perché fanno così bene? Soprattutto grazie agli elementi disciolti nelle acque. Ricche di bromoiodiosolfati e molto altro, sono un tesoro naturale. La loro efficacia nella salute della donna le ha inserite nei percorsi di cura e nei percorsi benessere più praticati. Ecco i migliori e quando farli anche in base all’età.

Donne e acque termali: benefici a ogni età.

dei dolori mestruali ai disturbi provocati dalla menopausa, dalla circolazione venosa alla cellulite. Grazie alle loro proprietà garantiscono un’azione antinfiammatoria e antisettica utile in ogni fase della vita. Come agiscono dunque le acque termali? E come sfruttarle al meglio?

Terme e dolori mestruali

I giorni prima dell’arrivo del flusso mestruale e quelli immediatamente successivi possono essere davvero difficili per molte donne. Al punto da limitarne la vita sociale e lavorativa. In molti casi la gestione di questi stati transitori non è semplice. 

Irritabilità, stanchezza, sbalzi di umore, male alla schiena e alla testa influiscono sull’emotività. A questo proposito la balneoterapia e la fangoterapia pelvica vengono in soccorso. Come? Aiutano a rilassare la muscolaturacalmando crampi e spasmi, e favorendo il riequilibrio ormonale.

La balneoterapia, infatti, stimola gli ormoni che agiscono sul funzionamento delle ovaie, risolvendo talvolta problemi di irregolarità mestruale. Servono anche a regolarizzare la produzione di serotonina e dopamina che stimola il senso di benessere e ottimizza il ritmo sonno veglia, migliorando l’umore. Non ultimo, abbassa i livelli di cortisolo, l’ormone dello stress.

Terme e gravidanza: quali sono i percorsi sicuri?

Durante la gravidanza la balneoterapia è utile per idratare il corporilassare la muscolatura uterina, oltre che per la sua azione antisettica.

Il percorso vascolare, invece, è sicuro e efficace per alleviare la sensazione di gambe pesanti e gonfie. Prevede l’immersione alternata fino al ginocchio, o poco più sopra, in vasche con acqua fredda e acqua calda, perfetto anche per migliorare la circolazione sanguigna e linfatica.

Menopausa: un aiuto dalle acque termali​

disturbi della menopausa possono mettere a dura prova la salute intima delle donne. Un aiuto prezioso arriva dai trattamenti a base di acqua termale utili per prevenire e trattare diversi disturbi dell’apparato genitale, come secchezza e cistiti.

Nello specifico si tratta di irrigazioni vaginali, trattamenti che possono essere eseguiti da personale medico infermieristico. Spesso vengono effettuati in abbinamento ad applicazioni di fango pelvico per aumentarne l’azione terapeutica.

Ma non è tutto. Una delle più frequenti problematiche legate alla menopausa è la degenerazione osteoarticolare. La balneoterapia in acqua termale favorisce la riduzione del dolore e delle infiammazioni, e aiuta la motilità articolare.

Utilissimi anche i fanghi termali per osteoporosi e i dolori provocati da artrosi. Infine, scontato, ma è bene ricordare l’importanza di una corretta igiene intima per scongiurare infezioni. Un valido aiuto lo forniscono i detergenti intimi e lenitivi a base di acqua termale di Monticelli, con estratto di propoli, fiori di malva. Li puoi acquistare nello shop del centro termale.

Le cure termali al femminile: le irrigazioni vaginali. Cosa sono, ciclo di cura, controindicazioni.

In ginecologia la crenoterapia (l’insieme delle pratiche che utilizzano i mezzi di cura termali) può essere generale, sotto forma di bagno termale, oppure locale.

I trattamenti locali prevedono, come appena accennato, le irrigazioni vaginali e possono essere eseguiti anche in abbinamento ad applicazioni di fango pelvico per aumentare l’azione terapeutica delle acque.

Un ciclo di cura completo di irrigazioni vaginali ha solitamente una durata di 6 o 12 giorni, ma già con una o due applicazioni si notano i benefici. Solitamente è il ginecologo che, dopo visita e anamnesi, valuta le cause alla base del disturbo.

Effettuate con cannule sterili monouso collegate a un irrigatore di acqua termale, le irrigazioni introducono acqua in vagina. Si utilizzano circa 2 litri a seduta e garantiscono buoni risultati in poco tempo. Ogni seduta dura 15 minuti e un ciclo completo ne comprende 12. Sono consigliate nelle forme infiammatorie croniche e subacute dell’apparato genitale femminile.

Adatte a tutte le donne di ogni età, mai o raramente si sono riscontranti effetti indesiderati a seguito di un trattamento con acqua termale. 

Riabilitazione del pavimento pelvico femminile.

Il pavimento pelvico è un insieme di muscoli situati nella cavità pelvica, tra le ossa del bacino. Vengono definiti muscoli della felicità, fondamentali per il benessere della donna.

È importante mantenere il pavimento pelvico in salute con un adeguato intervento riabilitativo. Prevede una prima seduta con una visita eseguita da un’ostetrica che valuterà l’entità della muscolatura e il tipo di riabilitazione da effettuare con tecniche manuali o con tecniche di stimolazione elettrica e di biofeedback.

Al centro d’avanguardia BioageMed all’interno di Terme di Monticelli grazie alla riabilitazione del pavimento pelvico con l’ausilio di un’apparecchiatura specifica vengono trattati incontinenza urinaria, urgenza minzionale, prolassi, rapporti dolorosi o difficoltosi in menopausa e post parto.

Trattamenti vascolari termali.

A volte è predisposizione familiare, a volte è un’alterazione ormonale oppure può dipendere da posizioni tenute a lungo nella giornata, fattori climatici e obesità: quale sia la causa, i disturbi vascolari si affrontano anche alle terme.

L’acqua termale sulfurea e salsobromoiodica è particolarmente indicata, infatti, nella cura delle patologie venose ed è riconosciuta dal Servizio Sanitario Nazionale per l’azione antinfiammatoria.

La balneoterapia in vasca con idromassaggio, la ginnastica nei percorsi vascolari, la fisioterapia personalizzata e la rieducazione circolatoria fanno parte di un intenso programma di prevenzione e cura vascolare per affrontare disturbi come insufficienze venose croniche, flebopatiedisturbi circolatori che sono responsabili di gonfioripesantezza e capillari dilatati alle gambe. Patologie che colpiscono in particolare le donne.

Il percorso vascolare termale

È uno dei trattamenti più comuni che viene eseguito in una piscina lunga e stretta composta da due vasche separate, chiamate camminamenti.

Uno dei camminamenti ha acqua termale calda, a una temperatura di circa 35°. L’altro, ha acqua fredda a circa 12°. I percorsi vascolari della piscina termale consistono nel passaggio continuo da una vasca all’altra e aiutano a riattivare la circolazione degli arti inferiori, per questo sono utilissimi nei casi di insufficienza venosavarici e ritenzione idrica.

La camminata in acqua termale a temperatura variabile provoca, infatti, un’alternanza naturale tra vasocostrizione e vasodilatazione: è una sorta di “ginnastica” vascolare che stimola la circolazione sanguigna, venosa e linfatica. L’immersione in acqua offre inoltre una resistenza di 12 volte superiore a quella dell’aria capace quindi di stimolare la muscolatura senza traumi alle articolazioni.

Fanghi termali per una pelle luminosa e compatta​

I trattamenti a base di fango termale sono molto indicati per migliorare inestetismi cutaneiacnecellulitesmagliature e perfino rughe. Aiutano a pulire e a disintossicare la pelle perché assorbono tossine e scorie rendendola la pelle più luminosa, elastica e levigata.

Cure termali convenzionate per patologie ginecologiche o circolatorie

Il ciclo di cure termali per disturbi intimi e vasculopatie è in convenzione con il SSN (Servizio Sanitario Nazionale): tutti i cittadini hanno diritto, di norma, ad un ciclo di cure termali all’anno a carico del Servizio Sanitario Nazionale.

Come? Basta presentarsi allo Stabilimento con la prescrizione del proprio medico di base completa di diagnosi e tipologia di cure. Le cure possono essere effettuate anche in forma privata.

Indice

Leggi anche...

Gli articoli consigliati per approfondire le tematiche legate a salute, benessere, stili di vita e viaggio.

Il turismo termale italiano brilla a livello mondiale, classificandosi settimo con un fatturato di 15,7 miliardi di dollari. Le Terme di Monticelli emergono come esempio di eccellenza in Emilia Romagna, dove acque naturali solfuree e salsobromoiodiche offrono non solo salute e riabilitazione ma anche un approccio integrato al benessere psicofisico, arricchito dall’esplorazione del territorio.
Scopri i benefici della fangoterapia termale: un trattamento naturale ricco di minerali con effetti antinfiammatori, detossicanti e rilassanti. In questo articolo, ne abbiamo parlato con la dottoressa Moana Manicone, esperta in idrologia termale.
Migliorare il modo in cui respiriamo può avere un impatto enorme sulla nostra salute e benessere. Scopri come le Terme di Monticelli offrono soluzioni naturali ed efficaci per migliorare la qualità della respirazione e prevenire disturbi delle vie aeree.

Cosa stai
cercando?

Cerca nel sito prodotti, trattamenti e informazioni utili.

CONTATTI

Hai bisogno di informazioni? 

Invia una MAIL

CHIAMA

Orari del centralino: 

LUNEDÌ-VENERDÌ: 8:00 – 16:30

SABATO:  9:00 – 12:00

Listino Riabilitazione

ORARI DI APERTURA

Consulta gli orari delle nostre strutture, costantemente aggiornati.

PISCINE

Tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:00

Alcune piscine sono aperte con orari alternati (mattina-pomeriggio). Consulta gli orari completi per maggiori informazioni. 

TERME

Giorni feriali: 8.00 – 12:00 / 15:00 – 17:00, dalle 12:00 alle 15:00 presso i reparti dell’Hotel delle Rose.

Domenica e festivi (solo presso l’Hotel delle Rose): dalle 8.00 alle 11.00.

CENTRO RIABILITATIVO

Da lunedì a venerdì: dalle 8.00 alle 15.00.
Sabato: dalle 8.00 alle 12.00.

Prenota Le Cure

Prenota Hotel

Hotel delle Rose****

Hotel delle Terme***

Prenota le tue cure

Invia una richiesta compilando il modulo. Un nostro operatore ti risponderà nel più breve tempo possibile.

    Seleziona il tipo di cura

    I tuoi dati personali

    Data di Arrivo desiderata

    La tua richiesta

    I campi contrassegnati da (*) sono obbligatori.