Respiro, tutto quello che c’è da sapere per prendersene cura.

Respiro, tutto quello che c’è da sapere per prendersene cura.

Migliorare il modo in cui respiriamo può avere un impatto enorme sulla nostra salute e benessere. Scopri come le Terme di Monticelli offrono soluzioni naturali ed efficaci per migliorare la qualità della respirazione e prevenire disturbi delle vie aeree.

Se ne contano circa 16 al minuto in un soggetto adulto e sano: ogni respiro è alla base dei processi di nutrimento cellulare. Tra il modo in cui respiriamo e la qualità della nostra vita c’è un legame profondo. È la prima cosa che facciamo quando veniamo al mondo, ed è l’ultima prima di lasciarlo, un’attività che spesso diamo per scontata, sbagliando.

Il respiro è un’arte e se scopriamo come migliorarlo, sfruttiamo le potenzialità di una medicina naturale che aumenta la qualità delle nostre vite. Ci sono studi che hanno mostrato come una respirazione consapevole e profonda possa apportare enormi benefici al nostro organismo, ponte tra corpo, sensi e mente. Eppure la maggior parte di noi respira in modo scorretto.

Se la nostra mente guida il respiro, il respiro allo stesso tempo è in grado d’influenzare il cervello e le sue funzioni: la produzione di neurotrasmettitori e di ormoni, la pressione arteriosa, il sistema neurovegetativo, il ritmo cardiaco, la funzionalità del sistema immunitario.

Inspirare ed espirare: la ventilazione

“La ventilazione è il processo meccanico che permette all’aria di entrare nelle vie aeree e nei polmoni (inspirazione) e di fuoriuscire dagli stessi organi (espirazione)”, spiega il dottor Gianfranco Beltrami, Direttore Sanitario di Terme di Monticelli. “L’aria entra attraverso il naso o la bocca e percorre le vie aree superiori (cavità nasali, faringe e laringe) e quelle inferiori (trachea e bronchi) fino ad arrivare nei polmoni”.

Quanti tipi di respirazione esistono?

“Conosciamo tre modalità di respirazione: una chiamata clavicolare in cui l’aria viene inglobata nella parte alta del torace, quella toracica detta media, e infine quella addominale, la più profonda”:

  1. La respirazione clavicolare o alta è la più superficiale e sicuramente quella più scorretta da un punto di vista fisiologico. Durante l’inspirazione si sollevano le spalle, il petto e le clavicole grazie alla contrazione dei muscoli cervicali e intercostali alti, sollecitando in maniera anomala ed esagerata collo, spalle e zona sternale. S’introduce una minima quantità d’aria e solo nella parte alta dei polmoni.
  2. La respirazione toracica o media durante la quale si dilata la gabbia toracica con i muscoli intercostali medi. È migliore rispetto alla precedente in quanto più profonda, ma non ottimale.
  3. La respirazione addominale è la più adeguata. Porta l’aria nella parte bassa e, quindi, ampia dei polmoni. Il respiro è lento e profondo e il muscolo che viene utilizzato è quello preposto per respirare regolarmente 24 ore al giorno, ovvero il diaframma.

 

Naso o bocca?

La respirazione va eseguita attraverso il naso”, continua Beltrami. “Inspirare con la bocca è sbagliato. L’aria, infatti, entra direttamente in gola, senza essere scaldata, umidificata e purificata come avviene nel naso. Molti raffreddori e bronchiti potrebbero essere evitati se si utilizzasse solo la respirazione nasale”. Ecco perché è importante che le vie respiratorie siano libere e sane.

“È possibile migliorare e prevenire le principali patologie delle alte vie respiratorie come riniti, faringiti o sinusiti (anche croniche) con un efficace metodo naturale e privo di controindicazioni: l’acqua delle Terme di Monticelli”. Grazie alle sue proprietà rimineralizzanti e antinfiammatorie agisce direttamente sulle mucose decongestionandole. A questo proposito l’equipe medico scientifica delle Terme ha ideato il Percorso del Respiro che comprende, tra le altre cose, 36 sedute di cure inalatorie (3 al giorno) tra inalazioni, aerosol, nebulizzazione, humage, polverizzazioni e doccia nasale.

Concentrarsi sul respiro.

Studi scientifici hanno dimostrato che c’è una connessione profonda tra respiro e stati d’animo. Gli esercizi di respirazione profonda, dunque, possono aiutare le persone a rilassare il corpo e la mente, mantenere la salute e il benessere, ridurre lo stress e l’ansia. Non solo. L’American Sleep Association riferisce che concentrarsi sul respiro potrebbe essere in grado di aiutare a indurre il sonno per le persone che fanno fatica ad addormentarsi.

Per iniziare, basta fermarsi in una posizione comoda per qualche minuto, chiudendo gli occhi. A quel punto s’inizia a respirare e ad osservare il ritmo del respiro, prestando attenzione a quello che succede al proprio corpo. Ad esempio, il torace e l’addome che si espandono e si ritirano, il suono dell’aria che esce. Bisognerebbe far durare l’espirazione il doppio dell’inspirazione, usando la modalità addominale. Poco alla volta i muscoli si rilassano e si allentano le tensioni. È un esercizio semplice che si può fare ovunque, anche in ufficio. Meglio ancora se in mezzo alla natura, come al parco delle Terme di Monticelli tra i polmoni verdi più grandi di Parma. Silenzio, alberi secolari, viali ombreggiati e fruscio di foglie è la dimensione perfetta.

Leggi anche...

Gli articoli consigliati per approfondire le tematiche legate a salute, benessere, stili di vita e viaggio.

Il turismo termale italiano brilla a livello mondiale, classificandosi settimo con un fatturato di 15,7 miliardi di dollari. Le Terme di Monticelli emergono come esempio di eccellenza in Emilia Romagna, dove acque naturali solfuree e salsobromoiodiche offrono non solo salute e riabilitazione ma anche un approccio integrato al benessere psicofisico, arricchito dall’esplorazione del territorio.
Il dottor Gianfranco Beltrami, Direttore Sanitario, ci parla del potere curativo delle acque delle Terme di Monticelli, utilizzate ogni anno da migliaia di persone per il trattamento e la cura di diverse patologie.
Disturbi dell’udito e malattie dell’orecchio sono sempre più diffusi: 7 milioni di italiani e 430 milioni di persone nel mondo ne soffrono. Tra queste problematiche, la sordità rinogena, comune nei bambini e negli anziani, può essere trattata efficacemente con le cure termali. Scopri come.

Cosa stai
cercando?

Cerca nel sito prodotti, trattamenti e informazioni utili.

CONTATTI

Hai bisogno di informazioni? 

Invia una MAIL

CHIAMA

Orari del centralino: 

LUNEDÌ-VENERDÌ: 8:00 – 16:30

SABATO:  9:00 – 12:00

Listino Riabilitazione

ORARI DI APERTURA

Consulta gli orari delle nostre strutture, costantemente aggiornati.

PISCINE

Tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:00

Alcune piscine sono aperte con orari alternati (mattina-pomeriggio). Consulta gli orari completi per maggiori informazioni. 

TERME

Giorni feriali: 8.00 – 12:00 / 15:00 – 17:00, dalle 12:00 alle 15:00 presso i reparti dell’Hotel delle Rose.

Domenica e festivi (solo presso l’Hotel delle Rose): dalle 8.00 alle 11.00.

CENTRO RIABILITATIVO

Da lunedì a venerdì: dalle 8.00 alle 15.00.
Sabato: dalle 8.00 alle 12.00.

Prenota Le Cure

Prenota Hotel

Hotel delle Rose****

Hotel delle Terme***

Prenota le tue cure

Invia una richiesta compilando il modulo. Un nostro operatore ti risponderà nel più breve tempo possibile.

    Seleziona il tipo di cura

    I tuoi dati personali

    Data di Arrivo desiderata

    La tua richiesta

    I campi contrassegnati da (*) sono obbligatori.